CASE DI CURA VILLA DELLE TERME

Prevenzione cadute anziani: attenzione e cura dei dettagli

Prevenzione cadute anziani

Quello della prevenzione cadute anziani rappresenta un tema d’attualità per tutti coloro che hanno un familiare che vive da solo a casa o in una Struttura di cura. Un fenomeno particolarmente diffuso soprattutto tra le persone over 65 fragili o soggette a demenza.

Scale ripide, tappeti sporgenti e piatti doccia irregolari da un lato, illuminazione scarsa, uso improprio del bastone o fondo del pavimento scivoloso dall’altro possono rappresentare un pericolo costante. A maggior ragione quando si è sovrappensiero o impegnati a realizzare due faccende contemporaneamente.

Molto spesso ci si domanda se la prevenzione per la caduta degli anziani sia un aspetto sufficiente a salvaguardare la loro salute ed incolumità. La risposta a nostro avviso è che sia di estrema utilità in quanto consapevolezza e un’accurata valutazione del rischio, accompagnati dalla conoscenza di comportamenti sicuri, possono permettere di mantenere la soglia di attenzione alta. Scopriamo insieme a Villa delle Terme come è possibile.


CADUTE ANZIANI: UN FENOMENO MOLTO DIFFUSO

Generalmente si assiste alle cadute dei soggetti anziani durante le classiche faccende domestiche all’interno della quotidianità, o nei momenti in cui si è sovrappensiero. Può capitare spesso, infatti, di riportare un cedimento mentre si scendono le scale o si cammina per il corridoio. Un trend che, secondo dati statistici, non solo coinvolge chi è già stato vittima di incidenti nella propria abitazione, ma che crea di fatto un’esperienza traumatica psicologica nella mente dello stesso. Una problematica la quale finisce per tradursi in un’immobilità diffusa o, addirittura, ad una totale incapacità a deambulare. Il modo con cui un over 65 cade al suolo generalmente determina la tipologia ed il luogo della frattura: cedendo frontalmente o all’indietro è facile per esempio osservare la rottura del polso in quanto tendiamo a mettere giù per prima le mani, mentre l’anca è la vittima preferita delle cadute laterali.

Cadute anziani

 

CADUTE ANZIANI PREVENZIONE: DIALOGO ED ATTENZIONE POSSONO AIUTARCI

La cosiddetta sindrome post caduta, come detto, riduce il movimento della persona proprio per paura di cadere nuovamente. Ciò contribuisce a ridurre la forza muscolare, favorendo una deambulazione anormale e, a lungo andare, un ulteriore aumento del rischio di cadere. Una serie di eventi concatenati che comporta una perdita dell’autostima. In questo senso emerge l’importanza della componente psicologica.

L’informazione e la creazione di consapevolezza possono aiutare a prevenire le cadute, andando ad agire su fattori come la soglia di attenzione e l’autostima. Affrontare il problema attraverso il dialogo con la persona può dunque essere significativo, soprattutto se a questo si accompagna una disposizione funzionale degli spazi in casa al fine di eliminare ogni possibile rischio.

È fondamentale che i nostri cari, ma anche chi trascorre molto tempo con loro, acquisiscano la consapevolezza del rischio di caduta: si registrano infatti maggiori casi di scivoloni o di inciampo soprattutto nella propria abitazione, dove si è abituati a muoversi con più sicurezza.


PREVENZIONE CADUTE DEGLI ANZIANI: I NOSTRI CONSIGLI

Il primo consiglio per la prevenzione della cadute degli anziani è quello di conoscere assolutamente i pregi ed i difetti di quello che vi circonda in casa come pavimenti, scale e ogni altro elemento di inciampo. Evitate sempre di camminare dopo che avete lavato i pavimenti. Lasciate passare in questo senso diversi minuti al fine di esserne pienamente sicuri.

Non fidatevi mai delle scale, soprattutto quando queste sono all’aperto e soggette agli agenti atmosferici: sfruttate sempre il corrimano e accendete la luce, in quanto la poca illuminazione potrebbe portarvi a non calibrare correttamente il passo verso lo scalino.

In bagno asciugatevi sempre bene i piedi prima di uscire dalla doccia reggendovi saldamente, mentre è fondamentale porre una lente di ingrandimento sui tappetini, che devono essere antiscivolo. Non utilizzate prodotti come cere o liquidi per lucidare, e indossate sempre delle ciabatte che siano tanto sicure quanto della vostra misura.

In casa, infine, disponete sempre di ausili sicuri e scale portatili: mai salire su sedie e sgabelli e, soprattutto, quando potete aspettate la presenza di un vostro parente per svolgere faccende a rischio.

 

 

 

 

Stimolazione Multisensoriale: uno strumento per disabilità motorie e cognitive