CASE DI CURA VILLA DELLE TERME

Igiene delle mani: l’importanza della prevenzione

Igiene delle mani

Igiene delle mani, una tematica importantissima che in questo momento, più che mai, occorre sensibilizzare. Per questa ragione, approfittando della Giornata Mondiale del lavaggio delle mani, celebrata ogni anno il 5 maggio, il Centro Regionale Gestione Rischio Clinico e Sicurezza del Paziente, ARS Agenzia Regionale di Sanità, con il supporto del Formas, hanno voluto organizzare l’evento “Oltre l’igiene delle mani: Infection Prevention and control in tempo di Covid-19”.

L’iniziativa, che si terrà lunedì 11 maggio in via telematica, rappresenterà un significativo momento di formazione, confronto e riflessione sul tema della prevenzione delle infezioni al tempo del COVID-19.

Dalle 10 alle 13, numerosi professionisti ed esperti del settore si alterneranno per favorire un funzionale dibattito frontale, prima di lasciare spazio ovviamente alle più opportune domande.

L’evento, pur non permettendo il confronto fisico con operatori e con la cittadinanza, darà comunque modo di diffondere il messaggio fondamentale: mantenere alta la guardia sulla protezione a 360° lavandosi le mani, indossando la mascherina e mantenendo la distanza.

Giornata Mondiale igiene delle mani

La Giornata Internazionale del lavaggio delle mani si celebra ogni anno il 5 maggio. Assume ovviamente in questa situazione di emergenza sanitaria e pandemia un significato molto diverso dagli anni precedenti, permettendo di comprendere al meglio ciò che sta accadendo a livello globale. La corretta igiene delle mani, su cui già il dibattito era aperto in termini di percezione del rischio fra gli operatori e di elaborazione di nuove strategie per diffondere e consolidare una nuova cultura della sicurezza, è oggi un elemento salvavita.

Un gesto basilare, quasi scontato, ma vitale.

 

Prevenzione

Igiene delle mani e prevenzione: un Webinar dedicato

La gestione del rischio infettivo, il controllo e la gestione delle infezioni sono argomenti oggetto di discussione e attenzione quotidiana. Per gli operatori sanitari la dimensione dell’impatto della pandemia COVID-19 sulle pratiche per la prevenzione delle infezioni può essere adesso abbracciata con maggiore consapevolezza e lucidità.

L’obiettivo del Webinar è dunque quello di analizzarne la portata e le implicazioni grazie al contributo degli operatori che stanno lavorando alla gestione della crisi. Ora più che mai, infatti, occorre che il servizio sanitario riesca a cogliere spunti ed insegnamenti da questa situazione d’emergenza al fine di riuscire a gestire l’epidemia anche in futuro. Ovviamente facendo affidamento sulla stessa professionalità messa in campo dal personale dedicato in questi difficili mesi.

“Oltre l’igiene delle mani”: la programmazione

Ore 10.00 – Apertura
Stefania Saccardi, Assessore al diritto alla salute, al welfare e all’integrazione socio-sanitaria e sport.
Dafne Rossi, Vice Presidente Consiglio Regionale dei cittadini in Sanità.


Ore 10.00 – Introduzione e Moderazione

Fabrizio Gemmi, Coordinatore Osservatorio Qualità ed Equità ARS.
Sara Albolino, Responsabile pro tempore Centro GRC.


Ore 10.10 – Prevenzione e controllo delle infezioni in tempi di pandemia
Gaetano Privitera, Gestione Rischio Clinico Epidemiologia e Prevenzione AOU Pisana.


Ore 10.30 – Le sfide della pandemia per la direzione sanitaria, creare e riorganizzare i servizi
Lorenzo Roti, Direzione Sanitaria AUSL Nord Ovest.


Ore 10.50 – L’esperienza nell’area COVID-19 medico e RSA di Arezzo
Danilo Tacconi, Malattie Infettive AUSL Sud Est.
Mario Felici, Geriatria AUSL Sud Est.10:50.


Ore 11.20 – Riorganizzare i servizi in tempo COVID-19
Cinzia Beligni, Rappresentante dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche Interprovinciale Firenze Pistoia.


Ore 11.40 – Lezioni apprese per l’IPC. Lo “svelamento” COVID-19: cosa è emerso durante la pandemia?
Daniela Accorgi, Rischio Infettivo AUSL Toscana Centro.
Giulio Toccafondi, Centro Regionale GRC.


Ore 12.00 – Lezioni apprese per l’IPC in tempi di Covid. Risultati dell’indagine qualitativa
Silvia Forni, Giacomo Galletti, Agenzia Regionale di Sanità.


Ore 12.20 – Lezioni apprese per l’IPC in tempi di Covid. Considerazioni per il futuro
Fabrizio Niccolini, Direttore UOC Igiene e Organizzazione Ospedaliera AOU Careggi.
Silvana Pilia, DMPO Misericordia Grosseto AUSL Sudest.


Ore 12.40 – Lezioni apprese per l’integrazione fra rischio clinico e rischio infettivo
Tommaso Bellandi, Responsabile Sicurezza del Paziente AUSL Toscana Nord Ovest.
Francesco Venneri, Clinical Risk Manager AUSL Toscana Centro.


Ore 13.00 –
Risposte alle domande – Conclusioni e test ECM 


Clicca qui per leggere il volantino completo dell’iniziativa.

Riabilitazione logopedica: approccio dedicato ed interventi mirati
Giornata Mondiale dell’Infermiere: una professione a cui siamo sempre riconoscenti